Weekend impegnativo a Siracusa: numerose le denunce a chi viola le norme anti-Covid :ilSicilia.it
Siracusa

CONTROLLI ANCHE CONTRO LO SPACCIO

Weekend impegnativo a Siracusa: numerose le denunce a chi viola le norme anti-Covid

di
21 Febbraio 2021

È stato un fine settimana impegnativo per i Carabinieri di Siracusa, che hanno operato numerosi controlli anti-Covid, concentrandosi anche sulla circolazione stradale e sulla prevenzione dei reati predatori.

Con il transito in zona gialla si è forse affievolita l’attenzione sul rispetto delle norme anti-covid e numerose sono state le violazioni riscontrate.

Pertanto tredici soggetti sono stati sanzionati per un importo di circa 7.000 euro, mentre ulteriori sanzioni sono state elevate ad un giostraio sorpreso in piena attività nonostante tali intrattenimenti siano al momento sospesi in virtù delle norme per il contenimento della pandemia, ed a due gestori di due diverse attività di ristorazione che hanno consentito l’ingresso all’interno dei loro locali di un numero eccessivo di clienti.

Nel corso dei controlli stradali sono stati controllati 148 soggetti e 116 veicoli di vario tipo ed elevate sanzioni per oltre 4.000 euro.

Nel corso del servizio che ha visto impiegati decine di Carabinieri, la Sezione Radiomobile ha tratto in arresto ed associato al carcere di Cavadonna B.C., siracusano classe ’83 che si trovava già sottoposto ai domiciliari per reati in materia di stupefacenti ma che a seguito di varie evasioni segnalate all’Autorità Giudiziaria è stato colpito da un provvedimento di aggravamento della misura alla quale era sottoposto ed è stato quindi tradotto in carcere.

Inoltre, sono stati denunciati a piede libero:
L.L., siracusano classe ’82 con precedenti per reati contro il patrimonio, responsabile di furto di energia elettrica;

T.J.A., colombiano classe ’92 con numerosi precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, già sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale con prescrizione di permanere in casa durante l’orario notturno, poiché all’atto del controllo era irreperibile;

A.D., catanese, classe ’79, sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, anch’egli risultato assente dalla sua abitazione e quindi evaso dagli arresti domiciliari.

Contestualmente alle denunce, durante il controllo delle aree notoriamente interessate dal fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati controllati e segnalati 6 assuntori di sostanze stupefacenti con il sequestro di circa 5 grammi delle relative dosi di marijuana, cocaina ed hashish.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin