Zamparini replica ad Orlando: "Dichiarazioni incomprensibili" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

La prima persona che voleva incontrare la delegazione inglese era proprio il sindaco ...

Zamparini replica ad Orlando: “Dichiarazioni incomprensibili”

di
6 Dicembre 2018

Maurizio Zamparini replica a Leoluca Orlando dopo che il sindaco di Palermo, intervistato da SkySport24, si era detto perplesso per l’operazione di acquisizione del Palermo calcio da parte del fondo inglese rappresentato da Clive Richardson.

Ecco cosa ha dichiarato l’ormai ex patron rosanero Zamparini ai microfoni di Mediagol.it:

Apprendo le dichiarazioni di Orlando e mi risultano incomprensibili.

La prima persona che voleva incontrare la delegazione inglese era proprio il sindaco Orlando ed avevamo incaricato Alessandro Albanese di fissare un appuntamento per le 13 di ieri.

Lo stesso Albanese ci ha riferito che Orlando, dispiaciuto, ha dovuto declinare per problemi di famiglia.

Ho appena inviato un messaggio ad Orlando per chiedere un chiarimento su quanto accaduto”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.