Zes e grandi opere, Musumeci: "Investimenti per le imprese e sblocco dei cantieri" :ilSicilia.it
Catania

INTERVENUTO ALL'ASSEMBLEA DI CONFINDUSTRIA

Zes e grandi opere, Musumeci: “Investimenti per le imprese e sblocco dei cantieri”

25 Settembre 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, è intervenuto alla riunione di Confindustria a Catania, alla presenza del presidente Vincenzo Boccia. Tanti i temi toccati, fra cui gli investimenti della Regione Siciliana sul settore secondario, sul dissesto idrogeologico e sullo sviluppo tecnologico.

La vera ricchezza si chiama impresa. Nelle aree industriali siciliane abbiamo previsto cinquantaquattro milioni di euro per interventi sulle infrastrutture, per rendere adeguate queste aree – dichiara il presidente della Regione -.  Alle associazioni industriali abbiamo soltanto chiesto i progetti e saranno subito finanziato perché le risorse sono già a nostra disposizione“.

Nello Musumeci sottolinea l’aumento degli investimenti per le aziende e sul fronte del rischio idrogeologico: “Nel 2017 (governo Crocetta n.d.r.) sono state aggiudicate dagli uffici regionali gare per lavori pubblici per ottanta milioni. L’anno successivo, con il mio governo, abbiamo superato centoundici milioni di euro. Nell’anno in corso siamo quasi a cento milioni e contiamo di arrivare a centosettanta milioni di euro entro il 31 dicembre. Lo stesso ritmo  lo ha tenuto l’ufficio del commissario straordinario per il dissesto idrogeologico, diretto dal sottoscritto. Su questo fronte e su quello dell’erosione delle coste siamo la prima regione italiana per spesa“.

Il governatore sottolinea i progressi effettuati grazie all’Irfis, ovvero la banca regionale: “Ho trovato una regione che fra il 2016 e il 2017 non aveva finanziato con fondi europei nessuna impresa (la Sicilia n.d.r.). Nel biennio non ancora concluso sono state finanziate 1641 imprese, impegnando risorse per circa 300 milioni di euro. Attraverso l’Irfis, ovvero la Banca della Regione, sono stati concessi finanziamenti a 600 aziende, erogando circa 80 milioni di euro“.

Tra tutte queste iniziative sono orgoglioso di avere sbloccato il Fondo Sicilia, che si trovava tra le pieghe del bilancio regionale. – sottolinea Musumeci – Oggi questo fondo, messo a disposizione dopo trent’anni, conta circa 90 milioni di euro e può finanziare per circa 900 milioni al di fuori dei parametri di Basilea“.

Infine, il presidente della Regione Siciliana ha chiosato sui grandi cantieri e sulle Zes: “Siamo la Regione più cablata d’Italia. Abbiamo speso 187 milioni per la banda larga. Infine, abbiamo definito il perimetro delle Zes. Adesso restiamo in attesa del giudizio del governo centrale e del decreto d’attuazione del piano per le grandi opere e dei grandi cantieri“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.