Zes, riforma Irsap, aree di crisi: l'Ugl incontra l'assessore Turano :ilSicilia.it
Palermo

A Palermo terzo appuntamento del “Road Map”

Zes, riforma Irsap, aree di crisi: l’Ugl incontra l’assessore Turano

di
21 Novembre 2019

Oggi a Palermo terzo appuntamento con “Road Map” idee a confronto, Ugl incontra il Governo della Sicilia presso la sala riunioni dell’Ugl Sicilia, ospite l’Assessore regionale alle attività produttive, Mimmo Turano.

Grande successo ha riscosso l’evento per via dei temi affrontati: Zes, riforma Irsap, Aree di crisi complessa, vertenza aziendali, Commercio e servizi per cui l’Ugl hanno presentato dei documenti programmatici i quali saranno divulgati in dettaglio prossimamente congiuntamente al documento elaborato da Letizia Fiorino Ugl terziario.

A intervenire sono stati Angelo Mazzeo UGL Metalmeccanici, Raffaele Loddo per Ugl Chimici, Domenico Decosimo per UGL T.A. e Massimo Saeli per Ugl credito, Ninni Vitti per Ugl telecomunicazioni e Lorenzo Giordano per Ugl metalmeccanici più il contributo dei quadri sindacali partecipanti provenienti da tutta la Sicilia.

L’evento è stato realizzato con il contributo di Giovanni Condorelli a rappresentanza della confederazione Ugl e di Franco Fasola a rappresentanza dell’Ugl di Palermo.

Il terzo appuntamento di “Road Map”  è stato coordinato dal Segretario regionale,Giuseppe Messina e moderato dal Portavoce, Filippo Virzì.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.