Zes, Turano: "No campanilismi, parlano solo lingua dello sviluppo dei territori" :ilSicilia.it
Messina

la dichiarazione

Zes, Turano: “No campanilismi, parlano solo lingua dello sviluppo dei territori”

di
4 Luglio 2022

«La Zona economica speciale della Sicilia orientale non parla né catanese né messinese, parlerà unicamente la lingua dello sviluppo e della crescita di tutti i territori. Quando abbiamo fatto il lavoro di perimetrazione delle due Zes siciliane abbiamo scelto di coinvolgere tutte le province dell’Isola nel rispetto dei nessi economico funzionali previsti. Tutti i territori, pur nella loro diversità, avranno le stesse preziose opportunità». Lo ha detto l’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano, intervenendo oggi pomeriggio alla tappa messinese del roadshow “La Zes incontra i territori”, organizzata da Sicindustria e Camera di commercio di Messina.

«I 55 milioni di investimenti su cui è sorta una piccola contesa campanilistica tra Catania e Messina – ha aggiunto l’esponente del governo Musumeci – sono fondi Pnrr andati a interventi infrastrutturali già programmati. Presto, però, i commissari potranno pubblicare un bando per finanziare tutti gli interventi già cantierabili».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro