Zingaretti su Faraone e la situazione del Pd in Sicilia: "Un vulnus che divide" :ilSicilia.it
Catania

a catania per il tour elettorale

Zingaretti su Faraone e la situazione del Pd in Sicilia: “Un vulnus che divide”

12 Febbraio 2019

Il 3 marzo si avvicina e le primarie del Partito Democratico avanzano a grandi passi. Se proprio devi tagliare delle teste, meglio farlo subito per evitare stillicidi e rendere più sicuro chi invece rimarrà. Nicola Zingaretti, candidato alla segreteria del Pd, questo lo sa bene e se dovesse essere il prossimo sherpa dei Dem non è detto che Davide Faraone venga riconfermato.

Un vulnus che divide“, così il governatore della Regione Lazio, a Catania per una delle tappe del suo tour elettorale “Piazza grande”, ha definito la situazione politica del partito in Sicilia e la gestione attuale. Non fa nomi, ma il riferimento alle polemiche che hanno investito il luogotenente renziano appare più che evidente.

Un giornalista, infatti, gli ha chiesto come potrebbe ricomporre le fila del partito siciliano qualora venisse eletto segretario nazionale. “Io credo – ha detto Zingaretti –  che tutti sappiano che quello che è accaduto in Sicilia in qualche modo è un vulnus che divide. Quindi in un modo o nell’altro bisognerà tornare ad una riapertura di un dibattito e ristabilire i processi democratici di selezione della classe politica. Su questo non c’è dubbio”.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.