Ztl a Palermo, Ficarra (Udc): "Sospenderla nel periodo natalizio, inviata richiesta al sindaco Orlando" :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio

Ztl a Palermo, Ficarra (Udc): “Sospenderla nel periodo natalizio, inviata richiesta al sindaco Orlando”

di
26 Novembre 2021

 Il ripristino della Ztl nel centro storico di Palermo, unitamente alla successiva estensione del provvedimento anche nella fascia notturna nel weekend, ha suscitato polemiche e generato varie correnti di pensiero tra gli  esponenti delle forze politiche cittadine. Una questione spinosa e divisiva, tra le pieghe della quale si intersecano criteri di natura sociale, economica e ambientale. Imprenditori, commercianti ed esercenti locali hanno a più riprese manifestato il loro accorato dissenso, in ragione del profondo stato di crisi in cui versano a causa degli effetti rovinosi figli della pandemia da Covid-19. La chiusura forzata delle attività, in ossequio alle norme governative volte a ridurre il rischio di contagi da Coronavirus, ha chiaramente portato sull’orlo del dissesto finanziario numerosi esercizi siti nell’area oggetto del provvedimento.

Il vice segretario regionale dell’Udc Sicilia, Elio Ficarra, consigliere comunale di Palermo del partito centrista, ha ufficialmente inviato una nota al sindaco Leoluca Orlando ed all’assessore alla Mobilità, Giusto Catania,  il 23 novembre scorso, in cui si richiede  la sospensione del provvedimento dal primo dicembre al 7 gennaio 2022.

“In ragione dell’imminenza delle festività natalizie – afferma l’esponente dell’Udc a Sala delle Lapidi – riteniamo doveroso da parte del Primo cittadino e dell’assessore di pertinenza in carica nella Giunta Orlando fornire un segnale concreto a coloro che, tra mille sacrifici e complessità burocratiche di ogni sorta, costituiscono linfa vitale e volano dell’economia cittadina. Lo stop forzato patito nel corso dell’incedere della pandemia da Coronavirus ha fisiologicamente compromesso solidità e solvibilità di un gran numero di esercizi. Imprese, negozi,artigiani, ambulanti nei mercati rionali che operano in regime di legalità in conformità alle norme vigenti in materia: l’intero tessuto commerciale e produttivo del capoluogo siciliano è sprofondato in un vortice di crisi dalla difficile risoluzione. In particolare i commercianti le cui attività sorgono all’interno dell’area soggetta alla zona a traffico limitato, il centro storico della città, non riescono più a vedere la luce in fondo al tunnel. Adempiere comunque a costi vivi di gestione,compresi oneri contributivi e previdenziali, costituisce un atto per certi versi eroico, ma senza i dovuti introiti non vi sono margini per una ripresa. Troppe volte, con arroganza e percezione nulla in merito alle impellenze legate al territorio, l’attuale governo di centrosinistra ha ignorato istanze ed esigenze di coloro che supportano e sostengono l’economia della città. In qualità di vice coordinatore regionale dell’Udc Sicilia e consigliere comunale di Palermo del partito centrista, ho sempre cercato di ascoltare, comprendere e dare voce nelle sedi istituzionali ad imprenditori e commercianti di Palermo, sostenendone le ragioni e tutelandone i diritti. Consentire sul piano logistico e della mobilità un maggiore afflusso di clienti nell’area interessata, in occasione delle festività natalizie, costituirebbe per i negozianti della zona una potenziale boccata d’ossigeno foriera di una graduale e progressiva ripresa sul piano economico. Sospendere la Ztl nel centro storico di Palermo per l’intero mese di dicembre, almeno fino al 7 gennaio prossimo, ragionando sulle modalità di revoca o modifica del provvedimento nel periodo contingente, significherebbe evitare che altri esercenti siano costretti ad abbassare la saracinesca impoverendo ulteriormente il comparto commerciale della nostra città”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Cosa porterei con me nel futuro? Di certo una penna,

In un epoca condizionata dall'uso della videoscrittura o dei messaggi sui social io mi tengo stretto la mia penna a sfera e per questo certo che quando i computer andranno in crac la penna continuerà a scrivere fin quando avrà inchiostro.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv