Ztl notturna? Confesercenti Palermo dice no: "Nuovo duro colpo alle imprese del centro città" :ilSicilia.it
Palermo

le dichiarazioni del presidente

Ztl notturna? Confesercenti Palermo dice no: “Nuovo duro colpo alle imprese del centro città”

di
2 Novembre 2019

Desertificazione con conseguenti chiusure delle attività commerciali hanno già danneggiato notevolmente l’area interessata dalla Ztl. Se il provvedimento entrerà in vigore anche nelle ore notturne potremo dire addio a pub e ristoranti“. A dichiararlo in merito alla proposta dell’assessore alla Mobilità, Giusto Catania, è Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo, che aggiunge: “Bisognerebbe prima accertare se gli obiettivi sulla tutela ambientale e la qualità dell’aria sono stati raggiunti da quando la Ztl diurna è attiva. D’altronde lo scopo principale della limitazione al traffico è questa, invito quindi l’Amministrazione comunale a rendere noti i dati prima di dare il via a nuove sperimentazioni che rischiano di dare un ulteriore duro colpo alle imprese palermitane“.

Un aspetto che sottolinea anche il responsabile dell’Area Produzione di Confesercenti, Nunzio Reina: “Se l’obiettivo della Ztl notturna è di limitare la pressione veicolare nelle vie del centro storico perché in via Roma è in vigore quotidianamente il doppio senso di marcia? Una delle principali arterie cittadine è stata trasformata in circonvallazione, in cui decine di negozi hanno abbassato le saracinesche e dove, anche la sera, sarà così impossibile recarsi. Una sperimentazione che non può non camminare insieme ad una maggiore efficienza dei servizi: i parcheggi lungo il perimetro della Ztl non sono sufficienti nemmeno di giorno, i mezzi pubblici non bastano. A pagarne amaramente le conseguenze saranno ancora una volta le imprese. Esistono altri metodi per controllare gli eventuali disagi legati alla movida“.

Confesercenti Palermo – aggiunge il vicepresidente vicario e responsabile dell’Area Commercio, Massimiliano Mangano aveva già evidenziato i danni provocati alle imprese dalla Zona a traffico limitato e aveva chiesto all’amministrazione comunale di inserire nel costo della Ztl diurna, quello corrispondente a due ore di parcheggio sulle strisce blu. Non abbiamo ricevuto alcuna risposta e adesso, si vuole anche avviare la sperimentazione notturna. Insomma, le strade del centro diventeranno delle grandi aree prive di attività, se consideriamo anche che attendiamo ancora la modifica all’articolo 5 del Piano urbanistico commerciale, che consentirebbe l’accesso alle medie strutture“.

 

LEGGI ANCHE:

Estensione Ztl a Palermo: rivolta di commercianti e imprenditori

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin