Ztl, telecamere attive dopo le elezioni. Ma le multe scatteranno dopo il "Festino" :ilSicilia.it
Palermo

Dal 15 giugno scatterà il pre-esercizio dei 5 varchi video-sorvegliati

Ztl, telecamere attive dopo le elezioni. Ma le multe solo dopo il “Festino”

24 Maggio 2017

Cosa porterà il Festino di S. Rosalia quest’anno? A quanto pare, multe per chi si introdurrà nella Ztl centrale senza l’apposito pass.

Ztl (Foto Twitter, Giusto Catania)
Il videocontrollo Ztl (Foto Twitter, Giusto Catania)

Secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia, infatti, il Ministero dei Trasporti avrebbe dato l’ok alla fase di pre-esercizio delle telecamere, che dovrebbe scattare il 15 giugno. Da lì, per 30 giorni, le telecamere registreranno i movimenti dentro la Zona a Traffico Limitato, senza però poter emettere multe. Un passaggio obbligatorio per legge, per dare il nullaosta al sistema di videocontrollo. Poi, dopo il Festino, si farà sul serio e scatteranno le multe.

«La prossima settimana – scrive il Gds – il sistema elettronico di telecontrollo sarà consegnato formalmente all’Amat alla presenza del Comune e dell’impresa aggiudicataria dell’appalto, la Project Automation» di Monza, che ha vinto la gara da quasi 123 mila euro.

 

Insomma pre-esercizio fissato dopo le elezioni comunali dell’11 giugno. Mentre le multe scatteranno con la nuova Giunta.

Una serie di problemi tecnici (su tutti, il furto dei cavi di rame e la manomissione delle telecamere) avevano causato ritardi nell’ultimazione degli impianti di videosorveglianza. La sede del “Grande Fratello”, la cabina di regia degli occhi elettronici, sarà presso il palazzo comunale di piazza Giulio Cesare, sotto il controllo della polizia municipale.

Qui in basso la mappa navigabile della ZTL con i 5 varchi monitorati dagli occhi elettronici: Porta Felice, via Porto Salvo, via Roma (altezza Stazione), via Gagini e via Volturno (alle spalle del Massimo).

Visualizza a schermo intero

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.