Messina

L'opera insiste sulla strada provinciale 75 di Cicerata

A Messina un tavolo tecnico per sbloccare i 5 milioni di euro destinati alla ricostruzione del ponte sul Mela

9 Maggio 2019

Alla presenza dell’assessore Regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Marco Falcone, del sindaco della Città Metropolitana di Messina, Cateno De Luca, dei responsabili tecnici del Genio Civile di Messina e dell’ex Provincia, si è svolto stamane a Palazzo dei Leoni, il tavolo tecnico per sbloccare i 5 milioni di finanziamento regionale destinati alla ricostruzione del ponte sul Torrente del Mela, opera che interessa la strada provinciale 75 di Cicerata, arteria viaria fondamentale per il collegamento tra i Comuni di Barcellona Pozzo di Gotto e di Milazzo.

La riunione odierna – ha dichiarato il sindaco Metropolitano Cateno de Luca – intende trovare una soluzione per sbloccare i 5 milioni di euro destinati alla realizzazione del ponte sul torrente del Mela, opera che interessa la strada provinciale 75. L’assenza di bilancio della Città metropolitana di Messina non permette di proseguire con le progettazione dell’opera per cui si era ipotizzato di affidare le risorse al Dipartimento regionale di Protezione Civile ma questa soluzione si sta dimostrando ancor più complicata per le procedure burocratiche complesse. All’incontro odierno è stato invitato il Genio Civile di Messina al quale è stato chiesto, nell’attesa che si risolva il problema finanziario dell’ex Provincia, di farsi carico della progettazione e, quindi, di metterci in condizione di poter accelerare i tempi realizzativi futuri“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.