16 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.53
Palermo

tra petralia sottana e isola della femmine

Alcuni imperdibili appuntamenti di Ferragosto fra storia e tradizione

15 Agosto 2019

Tra i falò sulla spiaggia, nelle località dove è ancora permesso, nottate che scorrono tra il consumo di cibi della tradizione popolare nel circolo, tutt’altro che metafisico, di familiari e amici, in scenari che sembrano cartoline di un tempo immoto, la sera del 14 agosto scivola via tra gesti e consuetudini quasi automatizzati.

Forse non tutti, però, ricordano o conoscono antiche tradizioni siciliane che, al di là della festa religiosa dell’Assunzione in cielo della Vergine Maria o dell’antichissima istituzione romana delle Feriae Augusti, tutt’oggi vengono celebrate il 15 agosto e nei giorni successivi, un po’ in tutta la Sicilia.

Se siete a Palermo nella settimana a cavallo del 15, non volete andare in una qualsiasi spiaggia super affollata e siete curiosi del nostro folclore, vi proponiamo di fare un salto a Petralia Sottana dove, fino al 18 agosto, si svolge il Festival delle tradizioni popolari che riunisce ogni anno gruppi da ogni parte del mondo riproponendo il famosissimo Ballo della cordella.

Se invece volete rivivere un’esperienza che si svolgeva fino agli anni ’60 potrete farlo andando a Isola delle Femmine, venerdì 17 agosto (ore 21,30): qui, in via Cutino, per “Le antiche tradizione del Ferragosto”, iniziativa promossa da BCsicilia per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, si ripeterà “lo scambio di doni tra fidanzati“.

Il giorno del 15 agosto, infatti, l’uomo regalava alla sua amata un gallo vivo adornato con un grande fiocco e la ragazza ricambiava con una grossa anguria: in questo modo nel giorno di festa si dava alle famiglie l’opportunità di stare insieme per trascorrere delle ore in allegria e lontano dalle fatiche della terra.

Nel dopoguerra qualche giorno prima del Ferragosto giungeva in paese con  il suo carretto colmo di grandi gabbie il venditore di galletti; tutti accorrevano e facevano la ressa per aggiudicarsi l’animale con le fattezze e il portamento più maschio, con la cresta assolutamente dritta e rigida.

Nell’appuntamento in via Cutino, invece, rievocando la tradizione verranno esposte delle angurie scolpite mentre la presenza dei galletti sarà soltanto simbolica affidata alla realizzazione di forme di pane che ricordano il volatile. Al termine è prevista una degustazione di anguria offerta da Marco Erta.

L’incontro è realizzato in collaborazione con “Il giornale di Isola”, il Comune di Isola delle Femmine e con il patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.