21 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.57
Palermo

Il video “Escape” con le musiche di Fabio Greco e Serena Cosentino

All’aeroporto di Palermo la melodia del mare tra “Le Rose di Rosalia” [VIDEO]

25 Ottobre 2017

PALERMO – Arte, cultura e natura diventano un tutt’uno. Le immagini suggestive del golfo di Mondello e del mare di Terrasini da contemplare con le musiche composte da Fabio Greco e dalla violinista Serena Cosentino. Si intitola Escape ed è il video che, da domani e per un mese, all’aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo sarà proiettato, più volte al giorno, su un grande schermo della hall arrivi.

L’idea è quella di creare una sorta di connessione tra il turista che atterra a Palermo e il territorio, rievocando, nel connubio di musica ed immagini, gli odori e le sensazioni che ogni luogo trasmette. Nel video le installazioni  luminose a mare dell’artista Domenico Pellegrino, “Le rose di Rosalia”, e le coreografie della “Liberty Danza Coreografie” con  Gloria Riti, Francesca Caracci e Mariano Manzella.

«Non è la solita immagine turistica – racconta l’ideatore Fabio Grecoè nella musica e nelle suggestive immagini che voglio trasmettere l’amore per la mia terra, per il mare, che unisce i popoli e li travolge. Voglio che la gente si entusiasmi, che non si fermi alle apparenze, ma rimanga estasiata dal nostro territorio, assaporandone gli odori, le sensazioni che ogni luogo trasmette».

Il progetto Escape, accolto con grande entusiasmo dalla Gesap, è stato patrocinato dal Comune di Palermo.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.