21 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.15
Palermo

L'ALLARME DI SABRINA FIGUCCIA

Amianto e degrado all’ippodromo di Palermo: “Serve subito una maxi bonifica” | FOTO

6 Luglio 2018

amianto all'ippodromo di PalermoPALERMO“Un’immensa discarica a cielo aperto, con montagne di amianto e rifiuti di ogni genere: questa è l’attuale desolante situazione dell’ippodromo di Palermo, chiuso nei mesi scorsi su ordine della Procura della Repubblica e tornato nella disponibilità del Comune, che però finora non ha mosso un dito per cercare di mantenere puliti i locali, le stalle e l’intera struttura”.

Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo, che prosegue: “Queste ultime settimane di abbandono totale stanno trasformando quello che era un piccolo gioiellino nell’ennesima cattedrale nel deserto, dove regnano soltanto degrado e sporcizia.

È assolutamente indispensabile che venga disposta al più presto la bonifica di tutto l’ippodromo, soprattutto per rimuovere le tonnellate di amianto che rischiano di disperdersi nei dintorni, a cominciare dal limitrofo parco della Favorita”.

udcIn attesa che in futuro la situazione torni nella legalità e che finalmente si possa riprendere l’attività, l’ippodromo non merita di finire come altre strutture simili, come, ad esempio, il palasport di viale dell’Olimpo, abbandonato a sé stesso da ormai troppo tempo”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.