19 gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 02.39
Palermo Il meglio del basket regionale in campo

Basket, serie C: l’Eagles Basket a Catania per “sgambettare” la capolista

12 gennaio 2018

È annunciato come uno scontro frontale e a viso aperto quello in programma domani alla Palestra Leonardo Da Vinci di Catania. Sul parquet dell’indiscussa capolista, la Eagles Basket Palermo di coach Flavio Priulla dovrà dimostrare quanto sia cresciuta da quella partita persa in casa contro l‘Alfa Catania di coach Andrea Bianca per 77-80 al PalaDallaChiesa di Bagheria. Attualmente, il meglio che la pallacanestro di livello regionale può offrire.

Sicuramente sarà una gara molto intensa e sia noi che loro daremo tutto per vincerla, perché comunque siamo le prime della classe – spiega l’ala Eagles Nicola Giardina -. Inoltre, loro sono venuti a vincere a casa nostra e quindi in noi c’è anche la motivazione in più di restituirgli il ‘favore’”.

Un percorso che più netto di così non si può quello dell’Alfa Catania, prima a punteggio pieno e dunque imbattuta dopo 14 giornate di campionato. La miglior difesa, con appena 63.5 punti di media subiti a partita, contro il miglior attacco, quello dei biancorossi, con quasi 81 punti di media segnati ad uscita: “Siamo in un buon momento della stagione, visto che veniamo da cinque vittorie consecutive – prosegue Giardina -. Proveremo a sfruttare questa scia positiva”.

Nella scorsa stagione, fu Eagles a spuntarla a Catania, proprio con una stoppata sulla sirena del giovane prodotto delle giovanili biancorosse: “È senza dubbio un bel ricordo, abbiamo fatto una grande partita e riuscimmo a portarci i due punti a casa – conclude Giardina -. Domani andremo in campo con la stessa volontà e la stessa determinazione per provare ad ottenere lo stesso risultato”.

Palla a due domani, sabato 13 gennaio alle 18:30 alla Palestra Leonardo Da Vinci di Catania (diretta facebook sulla pagina Eagles Basket). Arbitri Arturo Tartamella di Trapani e Bruno Licari di Marsala (TP).

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Il Mercatino delle Idee Usate
Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
Blog di Rosario Gianni Leone
Liceo in quattro anni: i pro e i contro della sperimentazione
Lo scorso 29 dicembre, suscitando molte meno polemiche rispetto al momento della approvazione ministeriale dello scorso agosto, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'elenco delle scuole di II grado ammesse alla sperimentazione del liceo con un corso di soli quattro anni.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...