21 ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 01.23
Palermo Domani una giornata di protesta

“Cambiamo la scuola per cambiare il paese”, gli studenti scendono in piazza

12 ottobre 2017

Domani a Palermo gli studenti scenderanno in piazza con una mobilitazione nazionale dal titolo “Cambiamo la scuola per cambiare il paese”.

Non possiamo mantenere silenzio – dice Flavio Lombardo, coordinatore regionale degli Studenti Medi – e indifferenza davanti ai continui soprusi perpetrati al mondo della scuola italiana. Oggi noi studenti non abbiamo alcuna garanzia sul fronte della gratuità, della pubblicità, della laicità morale che dovrebbe abbattere le barriere“.

Manifestazioni anche a Modica (Rg) al piazzale Baden Powell, a Barcellona Pozzo di Gotto (Me) al monumento ai caduti, a Messina in piazza Antonello, a Caltanissetta in piazza Falcone Borsellino, a Trapani in viale Regina Margherita, a Siracusa in viale Armando Diaz, a Canicattì (Ag) in via Luigi Pirandello.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Non mi appassiono
Perché non mi appassiono più alle vicende elettorali? Alla politica? In realtà non ho mai trovato grande trasporto per la materia... in passato mi sono cimentato con successo nelle competizioni, ma anche lì non ho nascosto un certo disagio...
LiberiNobili di Laura Valenti
La medicina è un’arte, non una garanzia
In media, si preferisce andare dal medico per qualunque questione di salute, dall’influenza alla schizofrenia, dalla sclerosi multipla alla sindrome di Tourette. Tuttavia non è una garanzia di cura né è detto che sia la migliore strategia.
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Vecchie e nuove povertà
Un fenomeno che contribuisce notevolmente alla disgregazione sociale e a insinuare un clima di insicurezza, di sfiducia e di rassegnazione.