14 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.49
Trapani

IL CONTEST È PROMOSSO DA CONAD

Cous Cous Fest: al via a Trapani la prima sfida tra chef siciliani

1 Luglio 2019

Una sfida all’ultima forchetta, o meglio all’ultimo chicco di semola di cous cous. Al via a Trapani la prima semifinale del “Cous Cous World Championship – Selezione Conad 2019”, il concorso dedicato agli chef siciliani promosso da Conad, in collaborazione con l’agenzia Feedback, per scoprire e valorizzare nuove promesse della cucina siciliana.

Gli chef si sfideranno in diretta, preparando ricette a base di cous cous, per entrare a far parte della squadra italiana in gara alla prossima edizione del Cous Cous Fest che si svolgerà dal 20 al 29 settembre a San Vito Lo Capo.

La prima sfida vedrà a confronto domani, martedì 2 luglio alle ore 18 al Conad Superstore in via Libica a Trapani, tre chef: Angela Abrignani e Beppe Buffa, da San Vito lo Capo, regno del cous cous, e Mirko Catanzaro, da Castellammare del golfo. Una gara all’ultima forchetta per conquistare il palato di due giurie: una popolare e una tecnica composta da Rocco Pace, chef del ristorante Crik & Crok di San Vito Lo Capo,Vincenzo Mollura giocatore della Pallacanestro Trapani, Vittorio Troia direttore generale di Conad Sicilia, Nicoletta Genovese amministratrice di Conad Sicilia e da due giornalisti di settore. A condurre la sfida ci sarà Cinzia Gizzi, giornalista e speaker radiofonica.

Lo chef Luigi Pomata
Lo chef Luigi Pomata

Angela Abrignani, chef al ristorante Morsi e sorsi a San Vito Lo Capo, preparerà un’arancina di cous cous su vellutata di Pesce San Pietro, mentre Beppe Buffa, del ristorante Al Ritrovo a San Vito Lo Capo, gareggerà con una ricetta di seppia ripiena di frascatole di cous cous; Mirko Catanzaro, infine, executive chef al ristorante Mirko’s a Castellammare del golfo, presenterà un cous cous di gambero con carota, pistacchio e cannella.

Tutte le ricette saranno preparate utilizzando una selezione di prodotti della linea Sapori e dintorni Conad, prodotti tipici regionali dalla forte identità nella tradizione locale, e della linea Verso Natura Conad. Ogni scontro è ad eliminazione diretta.

La seconda semifinale si svolgerà a Modica venerdì 5 luglio. Terzo e quarto appuntamento a Palermo, giovedì 11 e venerdì 19 luglio, quando sarà proclamato il vincitore del contest al Conad Superstore in via Ugo La Malfa. Lo chef entrerà a far parte della squadra italiana in gara al Campionato del mondo di cous cous che si svolgerà a San Vito Lo Capo dal 26 al 28 settembre prossimo nell’ambito del Cous Cous Fest. Anche quest’anno Conad sarà tra i main sponsor del festival, con tante attività in programma per tutti i partecipanti: master class, cooking show e tante altre iniziative in un’area nuova che sarà completamente dedicata ad un viaggio alla scoperta della cultura del cibo, la Casa del cous cous “Sapori e Dintorni del Mediterraneo” firmata Conad.

 

LEGGI ANCHE:

Cercasi chef italiani: a San Vito al via le selezioni per il Cous Cous Fest | FOTO

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.