20 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.14
Agrigento

"Sarà il 3 luglio". Lo rende noto Giusi Savarino

Crisi CMC: convocati vertici di Anas e sindaci all’Ars

20 Giugno 2019

“Annuncio l’audizione in Commissione per il 3 luglio con i vertici di Anas, la Cmc, l’assessore Falcone, le imprese creditrici della Cmc ed i Sindaci coinvolti, come il sindaco di Agrigento Firetto, impegnati in prima linea nella battaglia per il prosieguo dei lavori sulle strade statali Agrigento-Palermo e Agrigento-Caltanissetta. Così la presidente della IV commissione Ars, Giusi Savarino.

tavolo cmc falcone savarinoLa deputata continua: “Seguo questa incresciosa vicenda da più di un anno, avevo richiesto già 6 mesi fa l’istituzione di un fondo salva imprese e allo scopo il presidente Musumeci aveva proposto di anticipare 70 milioni dai fondi europei, operazione che abbisogna il lasciapassare del governo romano, nonostante le rassicurazioni da parte del Ministro (Toninelli, ndr), passano i mesi e ancora nulla di fatto. Anzi la pezza trovata in Parlamento è una totale presa in giro.

Sono basita e amareggiata ma non mi arrendo: sto al fianco dei sindaci, delle imprese creditrici ed in difesa dei Siciliani. Sono estremamente preoccupata del modo con cui a Roma si sta affrontando una crisi epocale per il nostro territorio. Da troppo tempo con faciloneria ci sentiamo dire che è tutto a posto, ci pensa Toninelli. Adesso basta! Questo Governo è stato eletto con i voti dei Siciliani, 52 eletti in Sicilia abbiano la dignità di onorare l’elettorato che rappresentano. Noi qui non abbasseremo mai la guardia”, conclude Giusi Savarino.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.