16 gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 12.33
Agrigento Bufera sui pentastellati

Estorsione, arrestato il primo dei non eletti del Movimento 5 Stelle ad Agrigento

14 novembre 2017

Il primo dei non eletti alle scorse regionali del Movimento 5 Stelle nella provincia di Agrigento, oggi è stato arrestato con l’accusa di estorsione. Si tratta di Fabrizio La Gaipa, imprenditore di 42 anni.

La Gaipa è stato posto ai domiciliari.

L’uomo è titolare di un albergo ad Agrigento (l’hotel “Costazzurra Museum&Spa”) e stamattina è stato prelevato dagli agenti della Mobile con l’accusa di irregolarità sulle dichiarazioni al fisco. Secondo gli investigatori, a non convincere sarebbe la regolarità dei contratti di lavoro e la rispondenza fra gli emolumenti dichiarati e quelli effettivamente versati ai lavoratori.

Con oltre quattromila voti, lo scorso 5 novembre è arrivato terzo in lista dopo Matteo Mangiacavallo (uscente ed eletto con 14 mila voti) e Giovanni Di Caro (5.900 voti).

Secondo l’accusa, due dipendenti del suo albergo sarebbero stati da lui costretti a firmare buste paga false. Alla base del provvedimento restrittivo ci sarebbero riscontri che la procura agrigentina avrebbe trovato anche grazie all’ausilio degli stessi dipendenti dell’imprenditore.

Con Fabrizio La Gaipa, risulta indagato nella stessa inchiesta condotta dalla Procura di Agrigento anche il fratello Salvatore per il quale i magistrati hanno disposto il divieto di dimora in città.

Dopo qualche ora dall’arresto, il collegio dei probiviri del Movimento 5 stelle ha fatto sapere di aver provveduto a sospendere in via cautelativa l’imprenditore arrestato dal movimento.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Il Mercatino delle Idee Usate
Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
Blog di Rosario Gianni Leone
Liceo in quattro anni: i pro e i contro della sperimentazione
Lo scorso 29 dicembre, suscitando molte meno polemiche rispetto al momento della approvazione ministeriale dello scorso agosto, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'elenco delle scuole di II grado ammesse alla sperimentazione del liceo con un corso di soli quattro anni.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...