13 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 11.52
Palermo

La conferenza stampa all'Hotel Garibaldi

I “terrapiattisti” arrivano a Palermo: “Il diavolo è il leader dei poteri forti” | Video

11 Maggio 2019

 

Guarda il video in alto

L’acqua non curva mai“, “Il sole è più vicino di quanto ci si dice“, “L’orizzonte è sempre piatto“: sono questi alcuni degli assunti su cui si fonda il credo dei terrapiattisti, persone che pensano che la terra sia piatta.terrapiattisti

A parlare ai giornalisti all’Hotel Garibaldi, a Palermo, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento (a pagamento) che si svolgerà domenica 12 maggio sono Albino Galuppini, Calogero Greco e Agostino Favari, tre dei relatori del convegno.

Tante le ipotesi “complottiste” presentate dai terrapiattisti, come la cospirazione dei poteri forti, di matrice esoterica, per avallare e diffondere la tesi della rotondità della terra.

Il leader dei poteri forti è il diavolo – è la tesi di Galuppini, che prosegue-, il presidente della Banca  Centrale Europea è l’anello di congiunzione tra il potere economico e il potere non economico“.

Un’altra delle tesi dei terrapiattisti è che la Nasa non è mai stata nello Spazio: “Forniscono solo immagini computerizzate e sono tutte immagini finte, lo sbarco sulla Luna è stato finto”, afferma Calogero Greco, uno degli organizzatori del convegno di Palermo.

“Non sono mai stati in orbita – dice ancora – abbiamo fatto degli studi. La prova è data dall’acqua che non può curvare, non può stare su un terrapiattisticilindro“.

I dubbi dei terrapiattisti, per usare un eufemismo, si estendono anche sull’esistenza della forza di gravità: “Un’invenzione“.

E ancora: “Il Polo Nord è al centro della terra piatta – dice Greco – se provi a percorrerla da Polo a Polo non la puoi fare perché c’è il Trattato di Antartide che te lo vieta“.

 

Guarda il video in basso

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.