13 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.17
Palermo

Fino al 4 settembre al museo diocesano di Monreale

“Icone. Tradizione/Contemporaneità”, prosegue la mostra sull’arte greco-bizantina

15 Aprile 2019

Prosegue al Museo diocesano di Monreale (via Arcivescovado 8) la mostra internazionale “Icone. Tradizione/Contemporaneità – Le Icone post-bizantine della Sicilia nord-occidentale e la loro interpretazione contemporanea”. La mostra, ideata da Francesco Piazza e Vassilis Karampatsas, è organizzata dalla comunità ellenica siciliana “Trinacria”.

Un omaggio alla storia dell’arte e alla tradizione greco-bizantina sul tema delle icone, in dialogo con opere contemporanee ispirate all’iconografia di Cristo, della Madonna e dei Santi. Un confronto affidato a dodici artisti (sei siciliani e altrettanti greci) che si misurano con l’espressione artistica (l’icona, appunto) che maggiormente rappresenta la grecità e l’influenza reciproca tra i due popoli. La Grecia è rappresentata dagli artisti Manolis Anastasakos, Dimitris Ntokos, Nikos Moschos, Kostantinos Papamichalopoulos, Zoi Pappa, Christos Tsimaris, mentre gli artisti siciliani sono Giuseppe Bombaci, Sandro Bracchitta, Giorgio Distefano, Roberto Fontana, Antonino Gaeta e Ignazio Schifano.

Mostra e catalogo a cura di Francesco Piazza (arte contemporanea) e Giovanni Travagliato (icone storiche).

Questi i giorni e gli orari d’ingresso alla mostra: dal martedì al sabato dalle 9,30 alle 15,30. Chiusa domenica e lunedì. Biglietto 4 euro, comprensivo di ingresso alle sale espositive del Museo Diocesano. Fino al 4 settembre.

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.