14 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.41
Palermo

Rumors danno la Turchia interessata al waterfront palermitano

Il Porto di Palermo nel mirino dei turchi: in arrivo grossi investimenti [FOTO]

3 Febbraio 2018

Il porto di Palermo “fa gola” agli investitori turchi. Scrive così oggi il Sole 24 Ore, riportando il progetto di sviluppo del terminal crociere e il riassetto delle aree dedicate alle navi Ro-Ro (per rotabili).

Domani a Roma arriverà il presidente Erdogan e «si intensificano i rumors – scrive il quotidiano finanziario – in merito al sempre maggior interesse turco, e segnatamente della Global ports holdings di Istanbul, per lo scalo siciliano. Un interesse, peraltro non sorprendente, visto che la Gph controlla già diverse società di gestione di terminal crociere in Italia. Detiene, infatti, il 70% della Cagliari cruise port, il 62% della Catania cruise terminal e il 51% della Ravenna terminal passeggeri».

Pare che ad attirare l’attenzione della Gph su Palermo ci sia il progetto di sviluppo dei terminal per le crociere e per le navi ro-ro messo a punto dall’Autorità portuale guidata da Pasqualino Monti.

SCORRI LA FOTOGALLERY:

A gennaio, infatti, l’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale ha  bandito un concorso internazionale di idee per la progettazione dei nuovi terminal crociere, passeggeri e ro-ro a Palermo. Il 20 aprile scadrà il termine ultimo per ricevere gli elaborati. Il vincitore del concorso riceverà un premio da 77 mila euro

Le successive fasi di progettazione valgono un importo di 3,27 milioni. Il costo complessivo delle opere ammonta, invece, a circa 70 milioni.

L’obiettivo per le crociere «è di creare un homeport (porto capolinea) per far sostare più a lungo le navi a aumentare la movimentazione di passeggeri dagli attuali 40omila a 1,2 milioni l’anno». Da qui, l’interesse della Turchia.

La notizia è stata commentata con soddisfazione dal noto docente palermitano di Architettura, Maurizio Carta, già consulente tecnico per la stesura del PRP (il Piano Regolatore del Porto di Palermo): «PALERMO FLUID CITY. Primi effetti del concorso internazionale di idee per la nuova stazione crociere e il terminal passeggeri e ro-ro del Porto di Palermo. La città liquida si apre alla città e al mondo diventando nuovo luogo urbano e più potente nodo globale».

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.