17 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.00
Siracusa

fino al 15 settembre

Noto: al Palazzo reale di Nicolaci la mostra di artisti internazionali “Il Labirinto dello sguardo”

14 Giugno 2019

Verrà inaugurata sabato 15 giugno, alle 20, nella Galleria espositiva di Palazzo reale di Nicolaci a Noto la mostra collettiva internazionale d’Arte contemporanea “Il Labirinto dello sguardo“.

L’evento promosso dall’associazione Altera Domus di Paola Ruffino, in collaborazione con il Comune di Noto, il Comune di Catania, l’ambasciata Argentina, al suo interno ospiterà anche la personale “Pellegrini nel tempo” del premio Oscar argentino Eugenio Zanetti, curata da Massimo Scaringella.

Zanetti è uno dei creativi più noti a livello internazionale, tra Argentina, Europa e Stati Uniti, ha iniziato la sua carriera lavorando con Pier Paolo Pasolini nella Medea, tappa che ha marcato profondamente la sua carriera artistica.

La sua poliedrica attività artistica va dalla direzione di cinema, opera e teatro, alla scenografia, all’illustrazione, alla pittura, attività che lo hanno portato a vincere, 1996, l’Oscar per la sceneggiatura del film “Restoration – Il peccato e il castigo“.

Tra gli artisti internazionali presenti che esporranno: Mirta Gontad, Alicia Masò, Jorge Miño e Alejandro Saderman (Argentina); Jairo Valdati (Brasile); German Tagle (Cile); Qin Jian (Cina); Joachim K. Silue (Costa d’Avorio); Hannu Palosuo e Tuomo Rosenlund (ROP) (Finlandia); Arnd Christian Müller (Germania/Cina).

Tra gli italiani Bankeri, Alex Caminiti, Primarosa Cesarini Sforza, Stefania Fabrizi, Renato Guttuso, Caterina Notte, Gianmarco Montesano, Sonia Viccaro, Francesca Tulli, Pietro Zucca, Dimitri Salonia, Carmelo Fabio d’Antoni.

E poi ancora: Xavier Bueno (Spagna); Aisha Chan e Peter Warrick (UK Regno Unito); Gimaka (Senegal).

La mostra, promossa da Alex Caminiti, resterà aperta tutti i giorni fino al 15 settembre dalle 18 alle 21, (escluso il mercoledì).

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.