17 novembre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 18.57
Turi Lombardo invoca una lista unica

Novità a sinistra, nascono i “Socialisti Siciliani”

14 settembre 2017

Si è svolta a Palermo l’assemblea regionale delle associazioni e dei circoli d’ispirazione socialista della Sicilia, nel corso della quale è stato tenuto a battesimo il nuovo soggetto politico federato dei “Socialisti Siciliani”.

Al termine dell’incontro, che ha visto la partecipazione degli ex parlamentari socialisti Bobo Craxi e Roberto Biscardini e di rappresentanti giunti da tutte le province siciliane, è stato eletto coordinatore regionale del movimento Turi Lombardo, già assessore regionale del Psi. Lombardo ha ribadito la distanza dal partito di Nencini, Oddo e Vizzini: a suo dire, costoro «stipulano alleanze con i liberisti di Sicilia Futura, in gran parte transfughi del centro-destra, rivendicando coerenza per quella che è una pubblica vergogna. Un socialista degno di questo nome può star male a sinistra; non è un socialista se sta, più o meno bene, coi liberisti e con la destra».

A giorni il raggruppamento dei “Socialisti Siciliani” predisporrà le candidature nella lista unitaria della sinistra per le prossime regionali, provvedendo nel contempo alla costituzione degli organismi provinciali del neonato sodalizio.

Tag:
LiberiNobili di Laura Valenti
Una grande scoperta in neuroscienze: il fattore Mozart
Senza che ce ne rendiamo conto, la Scienza continua a evolvere, grazie a menti eccelse come quella di Vincenzo Galatro, docente, autore e ricercatore in Neuroscienze e Psicologia cognitiva, di fama internazionale, massimo esperto mondiale sul cervello di Mozart oltre che enfant prodige.
Il cielo di Paz di Mari Albanese
Me la sono cercata… Se rinascessi vorrei essere donna
Eppure questo pianeta non sembra amarci tanto. Non ci vogliono bene le politiche economiche che continuano a trattarci da “schiave”, il nostro lavoro continua ad essere sottopagato e nelle professioni più spiccatamente “maschili” abbiamo difficoltà ad affermarci.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...