9 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.51
Palermo

le tappe dei nuovi lavori

Nuovi tram, parcheggi e aree pedonali: dal 2021 altri cantieri a Palermo | FOTO-VIDEO

9 Ottobre 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

“Missione compiuta! Il tram è il segno di una ennesima svolta culturale in nome della mobilità”. Esulta così il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, nel presentare oggi a Palazzo delle Aquile il progetto definitivo delle 3 nuove linee del tram (scarica QUI le slide), che si aggiungeranno alle 4 già esistenti.

Obiettivo è la creazione di 24,2 km di nuove linee senza catenaria, cioè pali né linea aerea di alimentazione. In tutto 48 nuove fermate e tre nuovi terminal per servire una popolazione di circa 230mila abitanti«Ma – ci tiene a precisare l’assessore al ramo, Giusto Catanianon faremo aprire i cantieri se prima non terminano quelli dell’Anello ferroviario, i cui lavori di superficie finiranno tra 12 mesi esatti. L’obiettivo è mandare in esercizio entro il 2024 le tre nuove linee di tram».

LE TAPPE

tram progetto definitivo conf stampaOggi la presentazione del Progetto Definitivo; poi ci vorranno 6/8 mesi per l’esame e i vari pareri. Nel 2020 la gara per la Progettazione Esecutiva e i primi cantieri entro metà 2021. I lavori dureranno 4 anni per la costruzione delle nuove tratte A, B, C (la linea E1 al momento è in stand-by). Fine lavori entro il 2024.

NUOVI PARCHEGGI

Accanto alla realizzazione del tram, saranno realizzati anche 7 nuovi parcheggi per complessivi 2.237 posti auto. Il tram infatti toglierà spazio alle auto e saranno necessari nuovi spazi di sosta.

Ad esempio: a piazza Don Bosco (222 posti auto); due parcheggi multipiano sotterranei in via Libertà; quello di piazzale Ungheria sarà interrato e in superficie ci sarà una nuova sistemazione; uno da 226 posti a piazza Boiardo (Terminal Notarbartolo); uno da 168 posti a piazza Giulio Cesare (Stazione Centrale); uno in viale Francia da ben 532 posti.

I parcheggi sono finanziati in parte dalla Regione (49 milioni) e in parte dovranno intervenire i privati col project financing.

Ovviamente saranno necessari dei bandi appositi per ogni parcheggio, anche se il RUP Marco Ciralli mira a “un bando unico”; il rischio è che si possa collezionare un nuovo flop dopo il famoso “Piano Parcheggi” del Comune, rimasto sulla carta perché molti bandi all’epoca sono andati deserti.

NUOVE AREE PEDONALI

Concorso Tram Palermo 2018, Rendering via Marchese di Roccaforte (dettaglio)
Rendering via Marchese di Roccaforte (dettaglio)

Altra novità saranno le aree pedonali: via Roma dalla stazione a via Cavour sarà interamente pedonale e tranviaria, con piste ciclabili. Pedonale anche la via Marchese di Roccaforte “esaltando la sua vocazione commerciale”, ha detto Catania.

Pedonale anche l’asse via Libertà-Ruggiero Settimo. In particolare l’attuale corsia centrale di via libertà diventerà una sorta di “rambla” coi tram, aree pedonali e ciclabili.

Inoltre, come ha spiegato l’Ing. Ruggero Cassata (vincitore del concorso di progettazione tram col gruppo palermitano RGM) sarà destinata “particolare cura anche per la pavimentazione tranviaria. Alcuni tratti di piazza Giulio Cesare, corso Tukory e via Libertà saranno col prato verde“.

NUOVA VIABILITÀ E PUNTI CRITICI

svincolo einsteinIl traffico cambierà drasticamente in alcuni nodi: principalmente a Piazza Einstein, dove sarà smantellata l’attuale rotatoria per dare vita a una nuova configurazione su cui, secondo l’assessore Catania, “non serve il parere del Consiglio Comunale”.

Il dubbio resta, perché la modifica sarà corposa e piuttosto difficile da “digerire” per i palermitani.

Concorso Tram Palermo 2018, Rendering tunnel tranviario da viale Regione Siciliana a via E. Basile
Rendering tunnel tranviario da viale Regione Siciliana a via E. Basile

Nuova viabilità al ponte Calatafimi dove il tram proseguirà in viale Regione Siciliana tramite un viadotto tranviario. Per immettersi in via Ernesto Basile addirittura tramite un tunnel tranviario. 

“Secondo le previsioni – sottolinea Catania – l’obiettivo è ridurre il traffico di 100 mila macchine in meno. Un progetto molto ambizioso che qualche anno fa sembrava una utopia irrealizzabile”.

Ponte degli Artisti, Notarbartolo Boiardo-Daidone
Foto: Arch. Calcara

Nuova viabilità anche alla Stazione Notarbartolo, dove è previsto lo smantellamento delle barriere esistenti sul ponte e la riconfigurazione di piazza Boiardo, con un ponte (il cosiddetto “ponte degli artisti”) che collegherà le auto a via Daidone.

In pratica l’attuale capolinea del tram su piazza Boiardo sarà eliminato in favore del cavalcavia di collegamento con le vie Umberto Giordano e via Daidone. E i tram proseguiranno dritto su via Notarbartolo e via Duca della Verdura.

Insomma tantissima carne al fuoco. Una vera rivoluzione della viabilità. I nuovi tram, utilizzeranno un sistema wireless, silenzioso e non inquinante, e si ricaricheranno autonomamente. Quindi niente pali né catenarie.


LA MAPPA 

mappa 7 nuove linee tramTRATTA “A”: prolungamento della Linea 1 esistente (12 km) dalla Stazione Centrale allo Stadio. Percorso: via Balsamo, piazza Giulio Cesare, via Roma, all’incrocio con via Cavour c’è una biforcazione: un solo binario prosegue dritto verso piazza Sturzo, via Marchese di Villabianca, via Marchese di Roccaforte, Piazza Leoni, viale del Fante, via Alcide De Gasperi, viale Croce Rossa, via Libertà (sempre un binario) fino al Politeama, dritto per via Ruggiero Settimo, svolta a sinistra su via Cavour e ricongiungimento con la biforcazione su via Roma, Piazza Giulio Cesare, via Balsamo.

TRATTA “B”:  prolungamento della Linea 1 esistente (1,3 km), dalla Stazione Notarbartolo a via Duca della Verdura. Percorso: Stazione Notarbartolo, via Notarbartolo, Via Duca della Verdura.

TRATTA “C”:  prolungamento della Linea 4 esistente (9 km) dal Ponte Calatafimi alla Stazione Centrale. Percorso: Ponte Calatafimi, viale Regione Siciliana, tunnel tranviario fino a via Ernesto Basile, Stazione Orleans, Corso Tukory, Piazza Giulio Cesare, via Balsamo.

Queste le prime 3 linee finanziate dal Patto per Palermo con 198 milioni di euro.

 

 

IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA:

IL VIDEO DEL PROGETTO PRELIMINARE

LEGGI ANCHE:

Palermo e il traffico: meglio tram o metropolitana? L’analisi

Concorso Tram Palermo, ecco le immagini del progetto vincitore | FOTOGALLERY

Nuovi tram a Palermo, ecco come cambierà la viabilità: le date | FOTO-VIDEO

Palermo, addio alle auto in via Roma e Libertà, spazio ai nuovi tram | FOTO E VIDEO

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.