22 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.37
Palermo

Si comincia il 12 marzo

Palermo, gli artisti incontrano la città con le “Lezioni di teatro” [FOTOGALLERY]

10 Marzo 2018
John Turturro
Neri Marcorè
Giorgio Barberio Corsetti
Emma Dante
ricci/forte
Vincenzo Pirrotta
Ottavia Piccolo

Si chiama Lezioni di teatro il progetto che vede operare in sinergia il Teatro Biondo, la Fondazione Teatro Massimo e l’Università degli Studi di Palermo (Progetto Adiacenze) nel tentativo di costruire un contatto vivo fra i protagonisti delle scene teatrali della città di Palermo e del territorio.

Si comincia il 12 marzo, alle 18.30, nella Sala Strehler del Biondo con una lezione del regista Giorgio Barberio Corsetti, impegnato in questi giorni al Teatro Massimo con le prove di “Fra Diavolo“; e poi martedì 13 ci si sposterà nella Sala Onu (Teatro Massimo) con Neri Marcorè, protagonista fino al 18 marzo al Biondo di “Quello che non ho“.

Ad aprile, il 10, presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Palermo, avrà luogo l’intervento del professore Giuseppe Di Giacomo dell’Università La Sapienza di Roma; il 24 aprile (Teatro Massimo) quello con Ottavia Piccolo, il 22 maggio (al Biondo) con Claudio Collovà, il 19 giugno (Teatro Massimo) con Emma Dante.

Dopo la pausa estiva, i due teatri e l’Università ospiteranno ancora Vincenzo Pirrotta, John Turturro, ricci/forte, Emanuele Senici, Teatrialchemici.

L’incontro delle tre istituzioni è volta a concepire un “macroluogo” diffuso per la promozione e la ricezione delle pratiche artistiche e dello spettacolo dal vivo, per creare una rete tra i numerosi operatori culturali e il tessuto urbano, favorendo soprattutto l’inclusione e la partecipazione attiva dei giovani al vissuto culturale della città.

Un’opportunità per approfondire le poetiche, le estetiche e i linguaggi artistici delle realtà del contemporaneo.

Agli appuntamenti interverranno il coordinatore del Corso triennale di Laurea DAMS, Salvatore Tedesco, la coordinatrice del Corso di Laurea magistrale Musicologia e Scienze dello Spettacolo, Anna Tedesco, dell’Università degli studi di Palermo e i docenti dei due Corsi.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

L’Urbanista e il Ghostwriter

Sono cinquant’anni che percorro le stesse strade nella stessa città e quello che da sempre mi salta in mente è la piena considerazione che non sono i fabbricati a cambiare, ma è la gente e soprattutto il loro modo di vivere.
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.