10 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 21.12
Palermo

EPISODIO AVVENUTO INTORNO ALLE 13:00

Palermo: sparatoria in via Regina Bianca, tre feriti

16 Settembre 2019

Una sparatoria si è verificata intorno alle 13:00 vicino via Regina Bianca e più precisamente piazza Ingastone a Palermo. Il bilancio parla di tre feriti, ovvero Giuseppe Giordano, di 58 anni, il figlio Gianluca di 27 e una sua coetanea, Maria Debora Naimo.

Sul posto si sono prontamente recate le ambulanze del 118 e i carabinieri, che stanno acquisendo tutti i rilievi del caso. I tre feriti sono stati trasportati all’ospedale Civico. Le loro condizioni non sembrerebbero gravi. La ragazza risulta ferita a un braccio, il ragazzo alla coscia, mentre il padre è stato colpito di striscio sul fianco. Poco dopo è arrivata anche la scientifica che ha ritrovato sei bossoli sulla scena del crimine.

Secondo i primi riscontri i due uomini sarebbero rimasti vittima per una lite che ruota attorno al mondo delle corse clandestine di cavalli e delle scommesse. Ai Danisinni ci sono tantissime stalle dove vengono tenuti i cavalli per le gare.

Gare che si svolgono la mattina all’alba in strade come la circonvallazione, nella vicina via Ernesto Basile o nelle strade della provincia. Un settore molto florido soprattutto da quando è chiuso l’ippodromo di Palermo. I vicini hanno raccontano ai militari di una lite scoppiata ieri sera. Questa mattina la lite è degenerata e una persona armata di pistola ha sparato contro padre e figlio. Un colpo avrebbe raggiunto la donna.

 

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.