21 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.23
Messina

Dal 27 al 29 luglio

Politica e cultura a Sant’Alessio (Me), torna “Magmatica: il network mediterraneo delle idee”

26 Luglio 2018

Giunta alla sua settima edizione, torna “Magmatica: il network mediterraneo delle idee“. Si svolgerà da venerdì 27 a domenica 29 luglio, il raduno annuale delle comunità identitarie e non conformi italiane.

Lo spirito, la terra, la stirpe”: nel nome di questi tre richiami elementari i promotori ospiteranno, all’interno del camping La Focetta sicula di Sant’Alessio (Me), il meglio della proposta culturale e politica italiana alla vigilia delle sfide che, al rientro dell’estate, attendono tanto il governo “Lega-stellato” quanto le diverse forze sovraniste che si stanno già preparando all’appuntamento determinante per il prossimo anno: il rinnovo del parlamento europeo di Bruxelles.

Magmatica 2018 intende mettere a confronto, in un rapporto di reciproco scambio, ‘domanda e offerta’ del cosiddetto fronte sovranista italiano” , spiegano gli organizzatori. “Questo – aggiungono – avverrà fra i tanti militanti che rappresentano il meglio della proposta sociale nelle città italiane e una nutrita schiera di neo-eletti che siedono in Parlamento in rappresentanza di un’idea differente d’Italia”.

Non solo, “Magmatica” si pone da sempre come un laboratorio attrezzato in termini di elaborazione: “Queste sfide politiche spiegano ancora – non possono non essere affrontate senza le giuste categorie socio-economiche e la comprensione del nuovo inquadramento geopolitico che vede l’emergere di nuove realtà, come i Paesi del blocco di Visegrad”.

Ecco perché le nostre giornate si contraddistinguono per gli incontri con studiosi e protagonisti della produzione culturale che si pongono all’avanguardia sulle frontiere della riscoperta dei popoli e della riaffermazione dell’antropologia naturale”.

Il programma della tre giorni è fittissimo. Si parte venerdì 27 alle 16,30, con “Giovani italiani a difesa dei confini: lo spirito identitario chiama ancora”. A cento anni dalla fine della Grande Guerra, una nuova generazione si spende nuovamente per riaffermare il senso sacro dei confini. Si confronteranno su questo Andrea Crippa (deputato Lega-Coordinatore federale Giovani leghisti), Lorenzo Fiato (Generazione identitaria), Francesco Chittari (Spazio libero Cervantes) ed Alberto Cardillo (assessore alla Cultura di Mascali-FdI).

Alle 19 spazio al confronto di natura geopolitica che è tutto un programma fin dal titolo: “Russia, Visegrad e Roma: sangue, suolo e sacro. La ricetta per abbattere Bruxelles con Adolfo Morganti (editore e scrittore), Guido Giraudo (giornalista) e Francesco Rizzo (Vento dello Stretto – Isole Eolie).

Alle 21,30, poi, spazio alla musica e allo spettacolo con “I canti della nostra Alternativa”, un viaggio sulle note “non conformi” dagli anni ‘60 ad oggi a cura dell’associazione Lorien.

Sabato 28 si inizia fin dalla mattina con la giornata più strettamente “politica”. Alle 12 due importanti presentazioni editoriali in contemporanea. Il tributo alla vicenda politica e professionale di un combattente e giornalista dell’inquieto ‘900: “Ather Capelli, la vita e gli scritti” con Pietro Zuccarello (Audaces – Palermo) insieme a Luca Bonanno (autore).

Accanto si parlerà di antimafia con “Lo Stato vero: da Mori a Borsellino“, a partire dal libro “Cesare Mori, con la mafia ai ferri corti“. Qui interverranno Riccardo Ronza (Tana dei Lupi – Vittoria), Francesco Paolo Ciulla (curatore) e Nunzio Lauretta (già docente di storia contemporanea presso Università di Palermo ed Enna).

Alle 16 si passa al dibattito economico e al nuovo paradigma che intende abbattere l’austerity. “Proprietà della moneta ed economia sovranista: così l’Europa diventa ‘giusta?’ ” . Diana Gerace (Oltre la linea – Messina) ne parlerà con Francesco Filini (autore di “Il segreto della moneta, verso la rivoluzione auritiana”) e Antonio Triolo (responsabile economico Movimento nazionale per la sovranità).

Alle 18,30, poi, uno degli appuntamenti più attesi. La tavola rotonda delle comunità con gli eletti e i i rappresentanti di Lega e Fratelli d’Italia e la sfida comune che attende partiti e movimenti a maggio del prossimo anno: “Sovranisti di governo, sovranisti di opposizione: obiettivo comune Bruxelles“. Qui Fernando Adonia (giornalista di Live Sicilia) interverrà a colloquio con Carlo Fidanza (deputato di FdI), Carolina Varchi (deputato FdI), Domenico Furgiuele (deputato Lega) e Fabio Cantarella (assessore al Comune di Catania – Lega). Chiude la giornata, alle 21,30, il concerto-evento del band romana InSeDiA.

Domenica 29 sarà dedicata alla difesa e alla promozione della stirpe. Alle 11 l’importante incontro “Famiglia ‘di sempre’ ultima chiamata” con Simone Pillon (senatore Lega e avvocato del Family Day) e Aldo Vitale (avvocato). Alle 13, infine, “Il Clan in cerchio: programmi, idee, progetti per un nuovo anno“, il confronto conclusivo con le comunità che animano Magmatica: Spazio Libero Cervantes – Catania, Tana dei Lupi – Vittoria, Audaces – Palermo, Oltre la Linea – Messina, NFP – Reggio Calabria, Generazione Identitaria, Gioventù Nazionale-Sicilia, Vento dello Stretto – Isole Eolie, Emisfero del Vento – Lylybeo – Marsala, Centro Studi Tradizione Partecipazione – Reggio Calabria, Identità Tradizionale – Catanzaro, Audere Semper – Pescara, Foro Sette Cinque Tre – Roma, Lealtà Azione – Milano.

Inoltre, durante la tre giorni di Magmatica 2018 sono previste tre mostre permanenti e spazi di diffusione libraria e musicale.

Le installazioni:

L’altro ‘68. La Primavera di Praga: lo Spirito si incarna nel Popolo” a cura di Audaces (Palermo).

Strage di Biscari e battaglia di Gela” a cura di Tana dei Lupi (Vittoria).

Reggio ’70: quando la lotta comunitaria diventa di popolo” a cura di Nfp (Reggio Calabria)

Spazio cultura:

Paper St., selezione libraria a cura di Alessandra Iacono.

Castrum, testi non conformi scelti dalla Comunità Audaces.

Edizioni Il Cerchio, oltre 35 anni di cultura europea.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.