26 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.43

Il j'accuse di Giuseppe Lupo

Province, il Pd attacca Musumeci: “No del governo a soluzione per i dipendenti”

8 Febbraio 2019

Avevamo presentato in commissione Bilancio, durante l’esame della manovra economica, alcuni emendamenti che prevedevano di destinare ai Comuni ed alle ex Province (Liberi Consorzi e Città Metropolitane) le somme derivanti dalla liquidazione della ‘ex-Sicilcassa’. Ma il governo regionale ancora una volta si è dimostrato sordo alle nostre proposte di buonsenso”. Lo afferma Giuseppe Lupo, capogruppo del PD all’Ars, in merito alla Finanziaria regionale che sarà discussa all’Ars dall’11 febbraio.

“Comprendiamo la preoccupazione dei dipendenti di enti che non hanno ancora un assetto consolidato e che si trovano in una difficile situazione finanziaria. Siamo pronti – aggiunge Lupo – a lavorare ad una soluzione a questa vicenda durante l’esame della finanziaria in aula, purché il governo non continui ad ignorare le emergenze della Sicilia”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.