18 febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 16.10
Palermo

Secondo Rap e sindaco Orlando i rifiuti erano "contaminati"

“Raccolta differenziata nello stesso camion a Sferracavallo”, il video diventa virale [VIDEO]

8 febbraio 2018

PALERMO. Amarezza, indignazione, rabbia. È la perfetta sintesi dei commenti raccolti da un video sta diventando virale sui social network: in appena 24 ore sono state superate le 65 mila visualizzazioni e oltre 3mila condivisioni su Facebook.

Il video adesso è stato oscurato da Facebook e non è più visibile. Ma nel nostro account Youtube si può vedere (VIDEO IN ALTO).

Si parla di raccolta differenziata nella borgata marinara di Sferracavallo: una coppia di residenti decide di filmare col proprio smartphone la raccolta dei carrellati per la differenziata da parte dei dipendenti della Rap, l’azienda di igiene ambientale comunale. Umido, carta, vetro e indifferenziato vengono tutti gettati nel medesimo camion, in barba agli sforzi dei cittadini… in pieno periodo di emergenza rifiuti.

 

Sulla questione è intervenuto il sindaco Leoluca Orlando: “In merito ad video diffuso da alcuni cittadini che riprendono dei netturbini che svuotano nello stesso compattatore dei contenitori destinati alla raccolta differenziata a Sferracavallo, la RAP precisa che gli operatori impegnati per strada quel giorno avevano già segnalato che nel corso della raccolta dell’organico (avvenuta prima di quanto ripreso dai cittadini) erano stati rinvenuti diversi sacchi e contenitori pieni di rifiuti contaminati, cioè ove la frazione differenziata era mista ad altri componenti (per esempio organico misto a plastica o carta mista a plastica). In questi casi purtroppo, non resta all’azienda che procedere ad una raccolta indifferenziata e al conferimento al TMB di Bellolampo. Gli impianti che effettuano il trattamento dell’organico infatti non accettano il conferimento di carichi contaminati, anche in percentuali molto basse”.

“Questo episodio – conclude – conferma quanto l’impegno di tutti i cittadini sia fondamentale per raggiungere un sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti efficiente. Basta la disattenzione o il menefreghismo di pochi per vanificare lo sforzo dei più, come quello dell’azienda. “

 

Tag:
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Ricordo di Bettino Craxi
L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi, avvenuto la scorsa settimana, non ha avuto alcun momento significativo nel ricordare una personalità rilevante che, senza nascondere errori e contraddizioni, fu protagonista importante dell’ultima fase di quella che viene definita comunemente la Prima Repubblica, segnata, peraltro, da avvenimenti drammatici.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...