16 gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 12.33
Messina Premiato il Comune dei Nebrodi

Ucria conquista due fiori nel circuito nazionale “Comuni Fioriti” 

14 novembre 2017
'
'
dig

Il piccolo centro montano di Ucria, nel cuore dei Nebrodi, ha ottenuto due fiori alla Premiazione nazionale del concorso “Comuni Fioriti”, promosso da Asproflor con l’obiettivo di promuovere l’immagine della floricoltura italiana, il turismo del verde e il ruolo dei fiori nella vita quotidiana del tessuto cittadino.

Le premiazioni dei 150 comuni italiani che hanno aderito alla rete sono avvenute l’11 e il 12 novembre a Spello (Pg). Ai comuni sono stati assegnati i tradizionali cartelli stradali gialli con i fiori rossi da apporre all’ingresso del paese.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Giuseppe Giovanni Lembo e dall’assessore al verde pubblico Nino Rigoli: “Questa importante iniziativa è stata portata a buon fine dalla nostra amministrazione grazie anche al contributo di alcuni  volontari che si sono prodigati con entusiasmo. Finalmente anche Ucria è entrata a far parte di un circuito nazionale che darà sicuramente risalto al nostro paese. Ritengo inoltre che sia fondamentale la promozione del territorio e la sensibilizzazione del cittadino al mantenimento e alla cura del verde”.

Fiorire è Accogliere” il motto del concorso ed è un punto di partenza per la promozione turistica, dal momento che in seguito alla partecipazione al concorso, il Comune di Ucria rientrerà all’interno della “Guida ai Comuni fioriti d’Italia” stampata in 150.000 copie e distribuita sia su riviste di settore che in importanti fiere turistiche.

A margine della manifestazione anche il concorso di bellezza “Miss comuni fioriti 2017”, che ha visto trionfare due ragazze siciliane: prima classificata Roberta Bongiorno, di Gangi (Pa), e seconda classificata Tamara Recupero, di Furnari (Me). In passerella per Ucria anche Giada Astone e a rappresentare Tusa, Concetta Dimarco.        

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Il Mercatino delle Idee Usate
Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
Blog di Rosario Gianni Leone
Liceo in quattro anni: i pro e i contro della sperimentazione
Lo scorso 29 dicembre, suscitando molte meno polemiche rispetto al momento della approvazione ministeriale dello scorso agosto, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'elenco delle scuole di II grado ammesse alla sperimentazione del liceo con un corso di soli quattro anni.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...