21 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.46
Palermo

Dal 18 al 19 maggio

Un fine settimana d’incanto tra Petralia Soprana, Petralia Sottana e Gangi

17 Maggio 2019

Vogliamo iniziare questo nostro racconto che “canta” le Madonie in modo differente rispetto agli altri, con dei versi dedicati a Petralia Soprana, “Borgo dei Borghi 2018“.

C’era una volta un luogo incantato e nel cuore delle Madonie incastonato che “Borgo dei Borghi 2018” fu incoronato nel novembre appena passato. Tutto il mondo ammaliato volle conoscere quell’abitato che profumava di un antico così soavemente cristallizzato. Petralia Soprana, che ha la magia di un regno fatato, è in realtà un paese virtuoso e a un glorioso presente ancorato che ai visitatori regala giornate in armonia con il creato“.

musei-fanno-rete Petralia Soprana, Petralia Sottana, Gangi

Questa vena poetica (de’ noantri), per cui chiediamo venia, è legata al bel fine settimana madonita, di sabato 18 e domenica 19 maggio, che vede al centro i musei di Petralia Soprana, Petralia Sottana e Gangi con “Musei come Hub culturali e sociali. Programmi e prospetive nella Alte Madonie”. Questo il tema degli incontri che si apriranno sabato mattina, 18 maggio, a Petralia Soprana, all’interno del nascente Museo Civico Etnoantropologico e del Sale “Gaetano Messineo” in cui verrà presentato il progetto “Petralia Soprana adotta lo scavo: presentazione del museo e degli scavi di Santa Marina”, con interventi del sindaco Pietro Macaluso, Rosa Maria Cucco del Dipartimento della Soprintendenza BB.CC. di Palermo, Ernesto Messineo, Aurelio Burgio e Michelangelo Capitano. Quest’ultimo presenterà il lavoro svolto con l’I.P.M. (Istituto Penale per Minorenni) di Palermo “Malaspina”.

Sabato pomeriggio, invece, ci si sposta a Petralia Sottana, chiamata dagli arabi “Batarliah” o “Batraliah” che lo storico che al-Idrisi racconta come “una città murata collocata sotto una rocca, con grande abbondanza di risorse idriche e che ospitava un mercato, un castello, una chiesa e una moschea“. Ed è in questo altro luogo di incantamento che, nel Centro Socio Culturale Assunta Rinaldi, si parlerà di “Azione e la comunicazione museale: prospettive di sviluppo sostenibile nel territorio”. Sarà un pomeriggio di studi che affronterà varie tematiche legate ai musei; dopo il saluto del sindaco Leonardo Neglia, Alessandro Torre del Museo Civico Collisani di Petralia Sottana modererà il convegno a cui parteciperanno: l’assessore al turismo Carmelo Licata, Rosa Maria Cucco del Dipartimento della Soprintendenza BB.CC. di Palermo, che parlerà de “I Musei Civici madoniti: luoghi di incontro tra istituzioni e strumento di promozione socio-culturale”; Alessandro Ficile di So.Svi.Ma., che parlerà di “Madonie Resilienti: laboratorio di futuro”; Barbara Farinella de: “I tre livelli della comunicazione museale del Museo “A Naselli” di Gangi” e Manuela Ferrara del CER/CEF, che affronterà la tematica disabilità attraverso il tema “Il laboratorio di archeologia sperimentale e la disabilità”; Michelangelo Capitano e Dario Scarpati illustreranno, invece, il lavoro fatto con i giovani del Malaspina attraverso il progetto “Ti racconto il museo di Petralia Soprana, i giovani incontrano l’archeologia”. Infine Lucia Ferruzza di ICOM Italia parlerà delle nuove frontiere dei musei. Alla fine del convegno è prevista la visita al Museo Civico Collisani.

Domenica mattina, 19 maggio, infine, l’evento si concluderà a Gangi, “Borgo dei Borghi 2014”, identificata con la città di Engyon, fondata dai cretesi venuti in Sicilia a seguito di Minosse alla ricerca di Dedalo, presso i locali del Museo Civico “S.Naselli” che vedrà al centro la tematica “Esperienza di archeologia sperimentale, tattili e sensoriali”. Tra gli interventi previsti, dopo il saluto del sindaco Francesco Migliazzo, quello di Rosa Maria Cucco del Dipartimento della Soprintendenza BB.CC. di Palermo e di Manuela Ferrara del CER/CEF.

 

Volete un fine settimana da ricordare in cui sentirvi parte di un progetto e di una comunità? In cui essere ispirati e circondati dal bello? Petralia Soprana, Petralia Sottana e Gangi vi aspettano.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Cosa vi sta capitando?

Il telefonino quale strumento “democratico” alla portata di tutti, dal Papa al migrante appena sbarcato. Ma credete veramente che chi muove le fila delle marionette potesse permettere la diffusione di “strumenti democratici” se non per altri fini che di democratico non hanno nulla?
LiberiNobili
di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Nel matrimonio è assolutamente sbagliato restare insieme a tutti i costi. Le liti possono essere campanelli di allarme prima del disastro e delle tragedie conseguenti a separazioni dettate dall’odio e dalla frustrazione.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.