8 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.26

parla la deputata nazionale

Varchi (FdI) su nomina di Pogliese: “Entusiasmo attorno a Fratelli d’Italia”

4 Agosto 2019

A seguito della nomina del sindaco di Catania Salvo Pogliese a coordinatore di Fratelli d’Italia della Sicilia Orientale, arrivano le congratulazioni di Carolina Varchi, deputato nazionale di Fratelli d’Italia per la Sicilia occidentale:

“Ho conosciuto Salvo Pogliese tra le fila del movimento giovanile in cui entrambi abbiamo militato, l’identità culturale e la comune formazione politica consentiranno di sviluppare importanti sinergie sul territorio. La nomina di  Pogliese arriva in un momento di forte crescita di Fratelli d’Italia ed il nuovo coordinatore, insieme a tutta la classe dirigente siciliana del partito, saprà certamente gestire questa fase politica proseguendo l’eccellente lavoro svolto da Manlio Messina, da qualche settimana impegnato nella sfida dell’impegno governativo in Regione siciliana”.

“L’entusiasmo che si respira attorno a Fratelli d’Italia in Sicilia – conclude carolina Varchi – dimostra che il progetto politico tracciato da Giorgia Meloni è credibile perché guarda al futuro della Nazione”.

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.