17 novembre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 18.57
Palermo Per la prima volta, dopo il restauro, le immagini in esclusiva

[Video] Al Salinas tornano a risplendere gli affreschi della “Casa delle Maschere”

13 settembre 2017

Al Museo Salinas oggi sono stati presentati  tre dei pannelli pittorici restaurati provenienti dalla “Casa delle Maschere” di Solunto. I lavori di restauro hanno, inoltre, rilevato particolari inediti sulla tecnica pittorica e sui soggetti dipinti.

L’edificio, scavato tra il 1868 ed il 1869 da Giovanni Patricolo e successivamente edito dal Salemi Pace nel 1872, era decorato da affreschi con variopinte ghirlande e maschere teatrali che per l’appunto suggerirono agli studiosi la definizione di “Casa delle Maschere”. 

Nel 1874 alcuni pannelli dipinti furono distaccati dalle pareti della casa e trasportati al Museo di Palermo per preservarne la superfice pittorica e la policromia.

Il ciclo di pitture, unico nella Sicilia romana per qualità pittorica, presenta ricche ghirlande di frutti, pigne e spighe da cui pendono maschere teatrali connesse a Dioniso, dio del vino e del teatro. Gli affreschi abbellivano una sala di rappresentanza probabilmente destinata al banchetto (triclinium), di una lussuosa abitazione privata sviluppata su due piani e articolata attorno ad un peristilio. Il restauro delle pitture è stato possibile grazie al contributo del Rotary Club di Palermo Nord.

Ancora una volta – puntualizza Francesca Spatafora, Direttore Museo Salinas – la collaborazione tra gli enti pubblici e privati si rivela efficace per la realizzazione di interventi utili sia alla tutela che alla conoscenza e alla fruizione dei beni culturali“.

“Il Rotary  – sottolinea Anna Maria Corradini, presidente Rotary Club di Palermo Nord – non poteva che essere lieto di contribuire al recupero di un bene archeologico, che fa parte di tutta la comunità“.

Le pitture di Solunto, esempi di II stile pompeiano databili al I sec. a.C. , sono e costituiscono il più significativo esempio di pittura parietale di epoca romana repubblicana scoperto sino ad oggi in Sicilia.

Tag:
LiberiNobili di Laura Valenti
Una grande scoperta in neuroscienze: il fattore Mozart
Senza che ce ne rendiamo conto, la Scienza continua a evolvere, grazie a menti eccelse come quella di Vincenzo Galatro, docente, autore e ricercatore in Neuroscienze e Psicologia cognitiva, di fama internazionale, massimo esperto mondiale sul cervello di Mozart oltre che enfant prodige.
Il cielo di Paz di Mari Albanese
Me la sono cercata… Se rinascessi vorrei essere donna
Eppure questo pianeta non sembra amarci tanto. Non ci vogliono bene le politiche economiche che continuano a trattarci da “schiave”, il nostro lavoro continua ad essere sottopagato e nelle professioni più spiccatamente “maschili” abbiamo difficoltà ad affermarci.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...