12 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.37

le dichiarazioni del deputato dell'Udc all'Ars

Vincenzo Figuccia: “Sud indispensabile per il prossimo Governo”

12 Agosto 2019

Condivido l’impostazione che in queste ore prende corpo e che rilancia l’idea di un nuovo centro destra, unito ma rinnovato. Fuori gli ascari che hanno saputo lanciare solo offese agli uomini e relegare soprattutto in Sicilia, i nostri territori ad una condizione di arretratezza e marginalità – a dichiararlo è Vincenzo Figuccia, deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento CambiAmo la Sicilia.

Sia con l’Udc che con il mio movimento Cambiamo la Sicilia, – prosegue Figuccia – sapremo rappresentare una forza determinante, capace di proporre insieme una nuova proposta per il Governo. Tutti i partiti sappiano rinnovarsi e proporre uomini, donne, ma soprattutto programmi per far uscire il paese da questa crisi profonda“.

Il Sud è in piena recessione – continua il parlamentare –  e non possiamo permettere a nessuno di ignorare questa variabile. 
Sia chiaro che i Siciliani hanno piena consapevolezza che senza i loro voti non si prendono seggi e si rischia la maggioranza certa per il prossimo Governo“.

Le dinamiche dell’esperienza giallo verde, che si é appena infranta, dimostrano che le alleanze non possono improvvisarsi con anomali contratti di comodo, ma vanno definite preventivamente sui programmi. Le forze del Sud saranno indispensabili per il prossimo Governo. Investimenti e occupazione per le nostre regioni sblocchino Italia a due velocità. Serve una coalizione coerente a se stessa, con obiettivi autenticamente condivisi, – conclude Figuccia – capace di non infrangersi sulle questioni fondamentali e urgenti”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.